Il Mar Mediterraneo

mediterr1

Il mare Mediterraneo (grafia alternativa: “mar Mediterraneo”; abbreviazione diffusa nel linguaggio comune: “Mediterraneo”) è un mare intercontinentale situato tra Europa, Africa e Asia. La sua superficie approssimativa è di 2,51 milioni di km² ed ha uno sviluppo massimo lungo i paralleli di circa 3700 km.

La lunghezza totale delle sue coste è di 46.000 Km, la profondità media si aggira sui 1500 m, mentre quella massima è di 5.121 m presso le coste del Peloponneso. La salinità media si aggira dal 36,2 al 39‰. La popolazione presente negli stati bagnati dalle sue acque ammonta a circa 450 milioni di persone.

Il Mediterraneo è collegato ad ovest all’Oceano Atlantico, attraverso lo stretto di Gibilterra. Ad est attraverso il mar di Marmara, tramite i Dardanelli e il Bosforo, è collegato al mar Nero. Il mar di Marmara è spesso considerato parte del Mediterraneo, mentre il mar Nero viene generalmente considerato un mare distinto. Il canale di Suez a sud-est collega il Mediterraneo al mar Rosso.

Le maree sono molto limitate anche a causa dello scarso collegamento con l’oceano, che limita la massa d’acqua complessiva investita dal fenomeno.

Le temperature del Mediterraneo hanno estremi compresi fra i 10 °C e i 32 °C. In genere si oscilla fra i 12 °C – 18 °C nei mesi invernali fino ai 23 °C – 30 °C nei mesi estivi, a seconda delle zone.

All’azione del mar Mediterraneo come serbatoio termico è in buona parte dovuto il clima mediterraneo, generalmente caratterizzato da inverni umidi ed estati calde e secche. Coltivazioni caratteristiche della regione sono: olivo, vite, agrumi, e quercia da sughero.