LA BATTAGLIA DI KADDESH

Premessa

Le notizie sulla data esatta sono incerte… eppure troviamo scritto:

“Correva l’anno 1275 a. C. e le due grandi potenze del mediterraneo e del medio oriente di quel tempo, l’Egitto ramesside e le forze Ittite di Mawattalli II, si preparavano dopo una serie di guerre a quella che risultò l’atto finale:

 “La Battaglia di Kadesh””

Che strano, pensai, chissà perché la storia ricorda la Battaglia di Kadesh, mentre dimentica di sottolineare che qualche anno dopo quella cruenta battaglia, il grande Faraone Ramses II e il successore di Re Muwattalli, suo fratello Hattusilli III,  arrivarono a firmare il:

Primo Trattato di Pace della Storia Umana.

 

Locazione dell’Impero Ittita ed Egizio rispetto alla carta del Mediterraneo.

Era il 21 Aprile 2008 e l’uomo di fronte a me era il Generale Samir Mohamoud Farag, Presidente della Città di Luxor – Egitto. Quel giorno ricevetti il mandato per la creazione e la messa in scena di una nuova Opera Teatrale oggetto di questo progetto, per la ricerca di partner e sponsors, per studiare le migliori forme di promozione compresa la cessione e la vendita dei diritti televisivi della  serata inaugurale, la “Prima”.

Dal Presidente della Città di Luxor sono partite una serie di lettere che sono stata incaricata di consegnare ai sindaci di diverse città Italiane e ai Presidenti delle relative Regioni di appartenenza … ma non voglio correre anticipandovi ciò che troverete qui di seguito… voglio solo sottolineare che il suddetto progetto è già approdato alle seguenti sedi governative Italiane:

  • alla Presidenza della Repubblica Italiana
  • al Ministero Italiano della Cultura
  • al Ministero Italiano degli Affari Esteri
  • all’Organizzazione delle Nazioni Unite

La radice storica del Progetto coinvolge ben 7 nazioni del Mediterraneo, attualmente sono già state coinvolte le ambasciate Italiane al Cairo in Egitto, ad Ankara in Turchia e a Damasco in Siria.

da quel giorno ad oggi… 11 mesi dopo…

lo staff di lavoro annovera accreditati e famosi professionisti nei seguenti campi: storici, scrittori, compositori, cantanti, registi, direttori d’orchestra, coreografi, scenografi, autori, archeologi, politici, traduttori,giornalisti…

Dimenticavo … il mio nome è Patrizia Pasquarella e da oltre 18 anni lavoro nel campo dell’intrattenimento e dello spettacolo con Enti Pubblici e Privati, con Holdings, per i maggiori network radiofonici Italiani, per  le case di produzione tv e per le reti televisive Rai. Di seguito: dal percorso storico al Concept di questo progetto.

  1. Primo scopo del progetto.

La creazione di una nuova opera musicale rivolta al grande pubblico, basata sulla ricostruzione storica degli eventi che portarono i 2 Re,  Ramses II e Hattusilli III, alla  firma del

Primo Trattato di Pace della Storia dell’Umanità

L’Opera fonderà insieme vari momenti epici, musicali e teatrali in una miscellanea di stili che andranno dal classico al contemporaneo e dall’etnico al sacro – rituale.

Una sequenza di scene epiche dei due imperi ci introdurrà ai loro usi e costumi, ai loro Re e Regine e a quei popoli che affiancarono i due eserciti nella più famosa e cruenta Battaglia dell’antichità.

La Battaglia di Kadesh.

  1. 2.     Perché la Battaglia di Kadesh è importante?
  • è la prima battaglia della storia ad essere ben documentata;
  • in questa Battaglia parteciparono molte tribù chiamate oggi genericamente I Popoli del Mare, coloro che possiamo definire i patriarchi di molte delle nazioni che oggi compongono l’Europa;
  • furono due donne, la Regina egizia Nefertari e la Regina Ittita Puduhepa a fare le strategie che portarono alla conclusione di quel periodo di guerre con la firma del trattato di pace;
  • si concluse con il 1° Trattato di Pace della Storia.

Ora è giunto il momento di ricordare questa parte di storia da troppo tempo dimenticata e portare un  messaggio di Pace alle persone di ogni popolo e di ogni nazione.

3.     Percorso storico e analisi.    

Anno 1275 a.C.

Regno Egizio: siamo nella XIX dinastia, durante il regno del Faraone Ramses II, detto il Grande.

Regno Ittita: tra il 1295 a. C. e il 1237 a.C. il regno Ittita vide in successione due grandi Re, due fratelli  Re Muwattalli II e Re Hattusilli III, il primo ricordato come “colui che radunò per la grande Battaglia, una schiera di alleati mai vista prima di allora” e il secondo per aver stipulato con il Re d’Egitto il famoso Trattato di Pace.

Impero Ittita in colore Rosso Impero Egizio in colore Verde

È importante identificare che la città di Kadesh, risulta essere l’attuale zona di El-Quasir, città Siriana di  confine con il nord dell’attuale Libano.

La capitale dell’impero Ittita era Hattusa identificabile oggi nel cuore della Turchia Anatolica, mentre proprio prima della fatidica Battaglia di Kadesh, il Faraone Ramses II, aveva spostato la capitale dell’impero Egizio dall’antica Tebe (attuale Luxor sita a 800 km a sud del Cairo) a Pi-Ramesse, città (ora sito archeologico) ad est nel Delta del Nilo.

4. La Battaglia: Popoli coinvolti, cosa avvenne e importanza storica.

 La Battaglia di Kadesh, fu il primo conflitto della storia ad essere ben documentato, al punto che è possibile ricostruirne gli atti, in ogni sua fase, di cui si conoscono le strategie, le armi e dove si presume, vennero impiegati il maggior numero di carri da combattimento trainati da cavalli, ben oltre 5000

Gli scritti che ci sono pervenuti, spiegano quante poche certezze avessero i due Re, circa l’esito della battaglia, al punto che entrambi decisero di rinforzare i loro eserciti assoldando ingenti truppe, dalle  vicine tribù o da quelle che annoveravano i più forti e feroci guerrieri.

Le dettagliate descrizioni pervenute fino ad oggi, divergono tuttavia su un solo punto: Ciascuno dei 2 imperi asserì di essere stato il vincitore della Battaglia di Kadesh.

Nei testi ittiti fu rinvenuta la descrizione di come l’esercito egizio si ritirò da Kadesh e dalla battaglia, consegnando la vittoria a Mawattalli e al regno ittita.

D’altro canto Ramses II, con un’ opera di propaganda, generò per se stesso, un effetto di elevata risonanza: con fasto, lo troviamo scolpito sui muri dei più importanti templi del periodo, celebrato nella sua grandezza, come il  grande vincitore nel conflitto di Kadesh.

… In realtà?

Dagli scritti, dalle tavolette, dalle lettere di corrispondenza fra le due Regine, quella Egizia Nefertari e quella Ittita Puduhepa, sappiamo che nella Battaglia di Kadesh, nessuno dei 2 regnanti fu il vincitore; ciò che è a noi rimasto in molteplici copie tradotte in diverse lingue antiche, è di particolare importanza storica, perché la Battaglia di Kadesh portò i due regnanti alla firma del Primo Trattato di Pace della Storia

Ma prima di approfondire come ciò avvenne, quando e perché … analizziamo quanto questa, risulti essere stata una grande battaglia e da chi erano costituiti i loro eserciti:

             a)         Esercito Ittita:

L’esercito che Re Muwattalli II riuscì ad arruolare, contava ben 35.000 guerrieri e oltre 3.500 carri.

La conquista della Siria impose all’Egitto grandi sforzi e grandi sacrifici, ma il maggior sforzo militare e diplomatico fu sicuramente compiuto dal Regno Ittita. Nessuna terra – dicono le fonti egizie – mancò di inviare i suoi uomini…, moltitudine grandissima e senza uguali, che copriva le montagne e le vallate come locuste. Il re degli Ittiti non aveva lasciato oro o argento nel suo regno, lo aveva radunato e donato ad ogni paese con lo scopo di trascinarlo con se nella battaglia. Sempre secondo i racconti egizi, Muwattali era riuscito a formare la più grande coalizione mai vista fino ad allora. Alcune fonti addirittura parlano di una cifra intorno ai 40.000 uomini armati, di 3700 carri da guerra, quei carri di cui parlava con terrore la Bibbia, provenienti da 17 province e regni alleati. (da www.wikipedia.org)

 

Nella tavola sono indicati gli stati appartenenti alla coalizione dell’Impero Ittita.

Gli storici ipotizzano che ci furono due importanti migrazioni di Tribù o di Popoli, che partendo dall’Anatolia raggiunsero il continente  Europeo intorno all’anno 2000 e in seguito intorno all’anno 1000 a.C.

 

Secondo le ultime ricerche storiche, queste Tribù composero quelli che vennero in seguito chiamati genericamente, i  Popoli del Mare, alcuni di queste tribù migrarono raggiungendo nuove terre dando origine o mescolandosi con altri popoli dell’attuale continente Europeo:

Regno

Zona

Presunta attuale locazione

Hatti Anatolia Odierna Turchia
Hakpis nord Mesopotamia Regno degli Amorrei – Amurru – Siria
Pitassa – Lukka –Likku Licia – Lingua luvia Lici – Liguri– Italia
Wilusa, Mira e Hapalla – Weshes Ilio – Troia Ex città Ellenica attualmente in Turchia – Corsi

Mira: in Spagna, Portogallo e vicino a Venezia Akawhasa Akayasa Anatolia sud orientale

Achei e Greci Kizzuwadna Carchemish sud della Turchia Mesopotamia Siria, Iraq, Turchia

Shardana Anatolia Sardegna Mitanni Ugarit nord Mesopotamia Armenia Siria fino a Cipro

Wesheshzona Ittita Ilio – Troia

Corsi e Sud della Francia Alepo Qadeš territorio Siriano Siria

Dardany detti poi Illiri

Categories: PROGETTI